Ue, Zilli: nuovo ruolo Fvg programma lavori Commissione europea

Fdm

Trieste, 23 giu. (askanews) - "Un'occasione imperdibile per valorizzare le peculiarit di territori e comunit, in un'Europa scossa negli ultimi mesi dall'emergenza sanitaria. Un'opportunit per cambiare le cose, migliorarle e valorizzarle e fare in modo che regioni come il Friuli Venezia Giulia svolgano un ruolo pi importante nella programmazione europea". Lo ha detto l'assessore regionale Barbara Zilli con competenze sulla programmazione europea POR-FESR 2014-2020, intervenendo in Consiglio regionale, impegnato oggi nell'adozione della risoluzione sul programma di lavoro della Commissione europea 2020. "E' un ruolo, quello delle regioni in ambito comunitario - ha aggiunto -, che auspichiamo continuo e costante in un contesto europeo che, per volont degli stessi padri fondatori, deve essere inteso come unione di popoli, seppure caratterizzati da singole peculiarit e differenze". "Il lavoro compiuto dal Consiglio regionale e con il quale si giunti alla stesura della risoluzione - ha aggiunto Zilli ,- stato caratterizzato da un grande spirito di collaborazione e di coesione, fattori che forse sono venuti meno nella Ue in questo periodo di pandemia. L'Europa mancata nelle prime settimane di emergenza e ha lasciato soli gli Stati a gestire le urgenze sanitarie, le problematiche sorte alle frontiere e una volta adottati gli interventi di carattere finanziario non ha saputo fornire le certezze necessarie su tempi e modi di erogazione". "Anche da questa drammatica esperienza legata al Covid-19 - ha proseguito Zilli -, abbiamo imparato che c' bisogno di un Europa capace di risposte concrete alle famiglie e alle aziende. Il documento prodotto dal Consiglio traccia nel solco delle sei priorit che si intersecano con i pilastri della politica europea, ci che vorremo per la nostra regione e pone le basi per un ruolo pi incisivo del Friuli Venezia Giulia nelle politiche comunitarie".