Uganda, dieci bambini uccisi da un fulmine

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Avevano tra i 13 e i 15 anni e sognavano di diventare, un giorno, bravi e famosi come Cristiano Ronaldo e Messi, i loro idoli. Purtroppo le loro giovani vite si sono spezzate proprio mentre stavano giocando a calcio. Dieci ragazzini sono morti colpiti improvvisamente da un fulmine. Del gruppetto intento a disputare la partita, solo tre si sono salvati e ora lottano per sopravvivere in ospedale.

La tragedia è avvenuta nella città di Arua, in Uganda. I ragazzi si erano rifugiati in una capanna con il tetto di paglia, poi colpita dalla scarica elettrica, per evitare la forte pioggia. Nove di loro sono stati uccisi sul colpo, mentre un altro è deceduto mentre si recava in ospedale.

La regione nord-occidentale dell'Uganda da alcuni giorni è colpita da forti piogge accompagnate da temporali. Si tratta del peggior incidente nel Paese dal 2011, quando 18 bambini vennero uccisi in una scuola. Altre 28 persone morirono a causa dei fulmini in una sola settimana.

GUARDA ANCHE - Usa, uomo colpito da un fulmine