Uganda, offrì 100 mucche per la Meloni: Museveni licenzia il figlio generale

(Adnkronos) - Troppi tweet, ironici, provocatori e anche pericolosi. Il presidente ugandese Yoweri Museveni ha licenziato il figlio, comandante delle truppe di terra, dopo aver minacciato su twitter di conquistare Nairobi, capitale del vicino Kenya. Soprannominato non a caso il "generale che twitta", Muhoozi Kainerugaba si è fatto conoscere nei giorni scorsi anche in Italia, dopo avere scritto in un cinguettio, con foto allegata della leader di Fdi, di essere disposto a offrire "immediatamente 100 mucche Nkore, le più belle sulla Terra" per avere in sposa Giorgia Meloni.

Ma se questo poteva apparire come un tweet scherzoso, tutt'altro valore hanno avuto alcune sue prese di posizione attraverso il social media: così, nei mei scorsi, ha espresso il suo sostegno ai ribelli del Tigray che combattono contro le truppe etiopi e ha affermato che tutti gli africani sostengono la Russia nella sua guerra in Ucraina. Fino al tweet di due giorni fa: "Non ci vorrebbero due settimane, per me e il mio esercito, per catturare Nairobi".

Troppo per il presidente. Che lo ha destituito, anche se lo manterrà come suo consigliere personale. Mentre sono in molti a credere che sia destinato a succedere a Museveni, al potere dal 1986.