Uiguri in Cina: Washington mobilitarà comunità internazionale a Onu

Fth

Roma, 6 set. (askanews) - Washington mobiliterà la comunità internazionale in difesa dei musulmani uiguri all'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Lo ha detto oggi il capo della diplomazia americana, affermando che il loro trattamento da parte di Pechino è stato una "macchia" per la situazione dei diritti umani.

"È probabile che sia uno dei punti peggiori del mondo in questo secolo", ha avvertito Mike Pompeo, che recentemente ha affermato che la Cina è "una categoria a sé stante quando si tratta di violazioni dei diritti umani", come ha riportato l'agenzia France Presse.

Esperti e organizzazioni per i diritti umani accusano Pechino di aver internato fino a un milione di musulmani, per lo più di etnia uiguri, nei campi dello Xinjiang, una regione della Cina nord-occidentale che è stata preda di attacchi attribuiti a separatisti o islamisti. Le autorità cinesi negano questa accusa e affermano che questi campi sono centri di formazione professionale per combattere la radicalizzazione.(Segue)