Uil Scuola: confronto e fiducia saranno le parole chiave

Red/Gtu

Roma, 28 dic. (askanews) - "Abbiamo appreso direttamente dalla conferenza stampa del presidente del Consiglio che il nuovo ministro dell'Istruzione, sarà l'attuale sottosegretario Lucia Azzolina", prende atto il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi, e "a lei va il nostro augurio di buon lavoro".

"Avremo nei confronti del nuovo ministro, un atteggiamento coerente, che ha già conosciuto, basato sul merito delle questioni. Le confermiamo che non mancherà la dovuta collaborazione, nella misura in cui saranno perseguiti gli obiettivi sindacali e di tutela dei diritti dei lavoratori della scuola", sottolinea il rappresentante sindacale, assicurando: "La Uil Scuola darà il proprio contributo sempre guardando al merito delle questioni. Centrali saranno per noi tutela del personale, la salvaguardia della scuola statale, la governance democratica e partecipata della comunità educante".

"Ci sono - ricorda Turi - accordi già sottoscritti, ci aspettiamo di mantenere lo stesso percorso di attuazione nel mettere a punto l'agenda delle prossime settimane, a partire dal 7 gennaio con la prima riunione già messa in programma".(Segue)