Uk, il principe Carlo ha ricevuto 1,2 milioni di dollari dai fratellastri di Osama bin Laden

principe carlo
principe carlo

Nel Regno Unito, il principe Carlo ha ricevuto 1,2 milioni di dollari dai fratellastri di Osama bin Laden per uno degli enti di beneficenza che gestisce. Lo riferisce il Sunday Times.

Uk, il principe Carlo ha ricevuto 1,2 milioni di dollari dai fratellastri di Osama bin Laden

Il principe Carlo ha accettato 1,2 milioni di dollari – pari a un milione di sterline – dalla famiglia di Osama Bin Laden per il Prince of Wales’s Charitable Fund (PWCF). La notizia è stata riportata dal Sunday Times.

In particolare, a effettuare la donazione di un milione di sterline sono stati Bakr bin Laden e Shafiq, fratellastri di Osama bin Laden. Nel diffondere l’informazione, il quotidiano ha anche rivelato che il principe Carlo ha incontrato i due benefattori alla Clarence House di Londra nella giornata del 30 ottobre 2013 ossia due anni dopo l’uccisione di Osama Bin Laden. In occasione dell’incontro, secondo quanto scritto dal Sunday Times, la Fondazione e i consiglieri della Clarence House contestarono la donazione ma il principe inglese decise comunque di accettare il denaro.

Il precedente di giugno

Non è la prima volta che il Sunday Times diffonde notizie analoghe sul conto del principe Carlo. A giugno 2022, infatti, il quotidiano ha scritto che l’erede al trono britannico ha ricevuto oltre tre milioni di dollari dall’ex primo ministro del Qatar, lo sceicco Hamad Hamad bin Jassim bin Jaber al Thani, nel periodo compreso tra il 2011 e il 2015.

A questo proposito, l’ufficio del primogenito della regina Elisabetta non ha negato le accuse ricevute per aver accettato il denaro ma ha affermato tramite una dichiarazione pubblica che il denaro è stato interamente devoluto a uno degli enti di beneficenza del principe e che erano stati rispettati a pieno tutti i “processi previsti”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli