UK, stop ai test anti-Covid per i viaggiatori vaccinati: la decisione del Governo

·3 minuto per la lettura
Regno Unito
Regno Unito

Nel Regno Unito, il primo ministro Boris Johnson ha annunciato che il Governo revocherà i requisiti richiesti in materia di test sul coronavirus per tutti i soggetti vaccinati che giungeranno nel Paese. Al momento, infatti, i viaggiatori vaccinati che si recano nel Regno Unito devono effettuare un test rapido e mostrarne l’esito negativo entro due giorni dall’arrivo nel Paese.

Covid, Regno Unito: Johnson annuncia abolizione dei test per i viaggiatori vaccinati

Nella giornata di lunedì 24 gennaio, il primo ministro Boris Johnson ha comunicato che i test per il Covid attualmente obbligatori per tutti i cittadini stranieri che giungono nel Regno Unito verranno aboliti. La misura è rivolta ai viaggiatori che entrano nel Paese con doppia vaccinazione.

A quanto si apprende, la revoca dei test obbligatori per rilevare il Covid per gli stranieri vaccinati diventerà effettiva a partire dalle ore 04:00 di venerdì 11 febbraio. Da questa data, infatti, i viaggiatori vaccinati non dovranno più sottoporsi a un test rapido entro i due giorni che seguono l’arrivo in Gran Bretagna, dimostrando di essere negativi al SARS-CoV-2.

Covid, Regno Unito: il ministro dei trasporti sull’abolizione dei test per i viaggiatori vaccinati

La decisione annunciata dal primo ministro inglese Boris Johnson coincide con la pausa di metà trimestre delle scuole e si propone di favorire le agenzie di viaggio e le famiglie che vogliono programmare un viaggio all’estero. L’iniziativa, infatti, ha come obiettivo quello di far risparmiare circa 100 sterline a famiglia e fornirà una “certezza vitale” ai viaggiatori, ai vettori e al settore del turismo per la primavera e la stagione estiva del 2022.

In merito alla misura stabilita dal Governo britannico, è intervenuto anche il ministro dei trasporti, Grant Shapps, che ha dichiarato: “L’abolizione dei test significa che dopo mesi di test pre-partenza, test post-arrivo, autoisolamento, spese aggiuntive, tutto ciò che le persone completamente vaccinate dovranno ora fare, quando viaggiano nel Regno Unito, è verificare il loro stato attraverso un modulo di localizzazione dei passeggeri“.

Covid, Regno Unito: riconosciute le certificazioni vaccinali di altre 16 Nazioni

In materia di viaggi, inoltre, il Regno Unito ha spiegato di riconoscere i certificati vaccinali di altre 16 Nazioni, tra cui Cina e Messico, portando il totale dei pass vaccinali riconosciuti nel Paese a oltre 180 paesi e territori in tutto il mondo.

Per quanto riguarda la decisione, Boris Johnson ha commentato la linea adottata dal Governo con le seguenti parole: “Abbiamo promesso che non avremmo tenuto queste misure in vigore un giorno in più di quanto fosse necessario ed è ovvio per me ora che i test di frontiera per i viaggiatori vaccinati hanno superato la loro utilità, e stiamo quindi eliminando tutti i test di viaggio per le persone vaccinate – e ha aggiunto –. Non solo rendendo il viaggio molto più facile, ma anche, naturalmente, risparmiando circa 100 sterline a famiglia sulle visite all’estero, fornendo certezza ai passeggeri, ai vettori e al vitale settore del turismo per la primavera e la stagione estiva”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli