Uk. una ragazza si brucia la schiena con il termosifone di un albergo

·2 minuto per la lettura
Ragazza si ustiona con radiatore
Ragazza si ustiona con radiatore

Una ragazza inglese si ustiona appoggiandosi una frazione di secondo al radiatore di un hotel e denuncia tutto su facebook.

Ragazza si ustiona con il radiatore

Il 19 marzo Briony Anne, una splendida ragazza di Di Mexborough (Contea del sud dello Yorkshire, in Inghilterra) ha pubblicato su facebook un post con tanto di foto che è stato ripreso poi da vari giornali inglesi.

Il motivo? Durante un suo soggiorno in una struttura alberghiera- da quanto riferisce la donna sul suo post sarebbe il Patures Hotel – si sarebbe letteralmente bruciata appoggiandosi al radiatore del bagno.

Parlando della sua brutta esperienza all’Examiner Live, la venticinquenne ha detto di essersi chinata e per sbaglio aver premuto la schiena contro lo scaldasalviette giusto per una frazione di secondo. Eppure, tanto è bastato a procurargli quella che la ragazza suppone possa essere una ustione di secondo grado.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

“Avrei potuto cuocerci un uovo”

Secondo Briony Anne – che teme di rimanere “segnata per tutta la vita” dalla cicatrice dell’ustione – il radiatore era così caldo che avrebbe potuto cuocerci tranquillamente un uovo o una bistecca. Purtroppo a cuocersi è stata la sua pelle.

“E se fosse accaduto a un bambino piccolo?'”

La ragazza si chiede cosa sarebbe potuto accadere se al suo posto si fosse trovato un bambino piccolo. Da quanto ha affermato ad Examiner Live. avrebbe chiesto spiegazioni alla direzione dell’hotel ma le sarebbe stato risposto che il successivo controllo dell’addetto alla manutenzione non avrebbe rilevato problemi.

Il post su facebook e i commenti degli amici

Nonostante tutto, Bryony Anne sembra aver preso l’incidente con filosofia. Il suo post – con le foto impressionanti dell’ustione – sono condite da faccine e dal ringraziamento ironico rivolto all’hotel per la “considerazione e compassione”

Tra i commenti degli amici c’è chi cerca di sdrammatizzare con qualche battuta, chi si preoccupa per la sua ustione e chi le consiglia di fotografarla nei giorni a venire come documentazione comprovante il danno fisico che ha subito.