Ultimo volo da Linate, per tre mesi aerei trasferiti a Malpensa

milano-linate

Alle ore 23 e 20 di venerdì 26 luglio è decollato l’ultimo volo dall’aeroporto di Linate prima della sua temporanea chiusura per lavori di ristrutturazione e ammodernamento generale delle infrastrutture. Con la partenza dell’aereo diretto verso Palermo è infatti iniziata la cosiddetta “operazione Bridge“. Vale a dire l’imponente trasloco che porterà gran parte dei mezzi, delle strumentazioni e dei circa 700 dipendenti a trasferirsi per i prossimi tre mesi all’aeroporto di Malpensa.

L’ultimo volo da Linate

Il restyling dell’aeroporto di Linate fa parte dei lavori di manutenzione straordinaria da eseguire obbligatoriamente ogni 15 0 20 anni. Lavori necessari al fine di mantenere sempre elevati gli standard di efficienza e sicurezza della struttura.

Tra i primi interventi ad essere effettuati ci sarà il totale rifacimento della pista di decollo e di atterraggio. A questo seguirà la completa ristrutturazione dell’area imbarchi e dell’area deposito bagagli. La riapertura al traffico dell’aeroporto di Milano Linate dovrebbe essere prevista per il 27 ottobre 2019. Tuttavia, alcuni cantieri rimarranno aperti anche nei mesi successivi alla riapertura, con la conclusione definitiva dei lavori che avverrà nel 2021.

La fine dei lavori nel 2021 coinciderà peraltro anche con la conclusione del cantiere della nuova linea metropolitana M4. Linea che ha come capolinea est proprio la stazione di Linate Aeroporto, situata all’interno dello scalo.

Il trasferimento a Malpensa

Dalla giornata di sabato 27 luglio tutti voli verranno trasferiti presso lo scalo sito in provincia di Varese, con il primo volo decollato alle ore 6 e 43 diretto a Roma Fiumicino. A seguire il battesimo dell’aria del primo aereo ex Linate erano presenti sulla pista d’atterraggio una cinquantina di giornalisti, fotografi e operatori televisivi.

Il trasferimento dei voli all’aeroporto di Malpensa riguarderà principalmente i collegamenti con la Sardegna effettuati da Alitalia o Air Italy. Per quanto riguarda i voli delle compagnie low cost non sono invece previsti grandi cambiamenti, dato che erano solite partire dallo scalo varesino o da quello di Orio al Serio.