Ultrà morto a Milano, arrestato investitore

webinfo@adnkronos.com

E' stato arrestato stamattina dalla Digos a Napoli l'ultras napoletano ritenuto responsabile dell'investimento dell'ultras varesino Daniele Belardinelli, avvenuto lo scorso 26 dicembre a Milano prima della partita Inter-Napoli. Nei confronti dell'uomo, un 39enne, la polizia di Stato ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere.  

Stando a quanto emerge dalle indagini del procuratore aggiunto di Milano Letizia Mannella, il tifoso napoletano avrebbe legami con clan camorristici. L'uomo, proprietario insieme al fratello di un'impresa di pompe funebri, avrebbe precedenti per furto, ricettazione e truffa. A incastrare il tifoso, che deve rispondere di omicidio, sarebbero alcune immagini delle telecamere presenti nella zona dell'investimento.  

A condurre le indagini che hanno portato al provvedimento restrittivo gli agenti della Digos di Milano, coadiuvati dagli agenti della Digos di Napoli, coordinati dalla Procura della Repubblica di Milano.