Ultraleggero caduto in provincia di Bologna: morto il giovane pilota

Tommaso-Battini ultraleggero caduto a bologna

Un pilota di 23 anni è morto a bordo di un ultraleggero caduto nella giornata dell’11 febbraio ad Argelato, nelle campagne tra Malacappa e Boschetto in provincia di Bologna. Il tragico incidente è avvenuto qualche minuto prima delle ore 10. La vittima è Tommaso Battini, un giovane bolognese residente a Castel San Pietro. Il giovane si trovava a bordo di un velivolo ultraleggero, decollato dall’aviosuperficie Reno Air Club di Argelato, in provincia di Bologna.

Ultraleggero caduto ad Argelato: morto il pilota

“L’incidente avvenuto riguarda un nostro socio, il più giovane e tra un più bravi che abbiamo” ha spiegato il gestore del Reno Air Club. “Questa mattina è uscito con un ultraleggero per un volo di prova e presumiamo che abbia avuto problemi al motore poco dopo il decollo e per questo abbia ritenuto di ritornare in pista ma il motore si deve essere fermato e ha perso velocità. Praticamente è precipitato in verticale. Noi non abbiamo visto la caduta ma siamo stati attirati dal tanto fumo nero e abbiamo lanciato subito l’allarme”.

Immediato l’arrivo dei soccorsi e il trasporto d’urgenza presso l’ospedale Maggiore. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco, per spegnere l’incendio causato dall’impatto del velivolo. Sfortunatamente, le condizioni del pilota sono subito apparse irrimediabili: è deceduto poco dopo il suo trasporto in ospedale.

Tommaso Battini era un giovane esperto di volo, con la passione per il rugby. Aveva infatti cominciato a lavorare come consulente arbitrale per le Zebre Rugby Club. In suo onore, il presidente federale Alfredo Gavazzi ha chiesto di rispettare un minuto di silenzio nei campi di rugby di tutta Italia.