Umberto Bossi, dopo la paura il sollievo: ha lasciato la terapia intensiva

Umberto Bossi, dopo la paura il sollievo: ha lasciato la terapia intensiva. (Photo by Antonio Masiello/Getty Images)
Umberto Bossi, dopo la paura il sollievo: ha lasciato la terapia intensiva. (Photo by Antonio Masiello/Getty Images)

Per qualche ora l'apprensione sulle sue condizioni di salute non è mancata, poi è subentrato il sollievo. Umberto Bossi, ricoverato d'urgenza all'ospedale Circolo di Varese dopo un malore, sta bene. Il fondatore della Lega Nord è intanto stato operato per un'ulcera gastrica, ed è uscito dalla terapia intensiva.

VIDEO - Chi è Umberto Bossi?

Il malore lo aveva colpito mentre si trovava nella sua abitazione di Gemonio. Soccorso dal personale del 118, Bossi aveva raggiunto l'ospedale insieme alla moglie Manuela Marrone e al figlio Renzo. La preoccupazione derivava dai problemi di salute che lo affliggono dall'ormai lontano 2004, quando fu colpito da un ictus. La vicenda si è però risolta per il meglio, e il personale dell'Asst Sette Laghi di Varese ha definito le sue condizioni stabili e non critiche.

LEGGI ANCHE: Malore per Umberto Bossi: ricoverato in ospedale

Una delegazione di esponenti della Lega si è recata a visitarlo in ospedale. "Umberto Bossi si è sempre dimostrato un leone sia nei momenti difficili della politica, sia in quelli della vita e della salute", aveva dichiarato l'europarlamentare Angelo Ciocca prima ancora che la situazione si evolvesse per il meglio. Il rapido miglioramento delle sue condizioni di salute potrebbe ora permettergli di presenziare come da programma all'evento del 27 novembre, quando il Comitato Nord si riunirà a Castello di Giovenzano (Pavia).

Umberto Bossi, dopo la paura il sollievo: ha lasciato la terapia intensiva (Photo by Massimo Di Vita/Archivio Massimo Di Vita/Mondadori Portfolio via Getty Images)
Umberto Bossi, dopo la paura il sollievo: ha lasciato la terapia intensiva (Photo by Massimo Di Vita/Archivio Massimo Di Vita/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Non c'era invece Matteo Salvini, che si trovava al congresso provinciale del partito a Treviglio in provincia di Bergamo. "L'abbraccio a Umberto Bossi da Treviglio arriva fino all'ospedale di Varese, visto che di battaglie ne ha vinte tante, vincerà sicuramente anche questa. Perché se siamo qua, è perché qualcuno è partito tanti e tanti anni fa", ha dichiarato l'attuale ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il Senatur dovrebbe quindi riprendere a stretto giro di posta il suo lavoro, incentrato come da tradizione sulla valorizzazione delle tematiche settentrionali.

GUARDA ANCHE: Che fine ha fatto Renzo Bossi? Ecco cosa fa oggi “Il Trota”

Alle ultime elezioni politiche, Umberto Bossi è stato eletto alla Camera al fotofinish dopo essere risultato escluso al primo conteggio. Per lui sarebbe stata la prima volta fuori dal Parlamento dal lontano 1987: da allora è stato senatore in due legislature e deputato in otto (inclusa l'attuale). Poco dopo l'esito delle urne aveva annunciato appunto per il 27 novembre la sua prima uscita pubblica alla testa della nuova formazione autonomista "Comitato del Nord".