Umbria: Alunni (Confindustria) a Tesei, 'serve piano incisivo, ripartire da industria'

webinfo@adnkronos.com

"Il segnale che è arrivato dal popolo umbro col voto credo che sia chiarissimo: è arrivata una fortissima richiesta di cambiamento e di rinnovamento, con una maggioranza di voti che io a memoria non ricordo in una competizione elettorale di questo tipo. Noi ci auguriamo adesso che questa larghissima maggioranza permetta alla presidente Tesei di mettere in campo un piano di azioni fortemente incisivo e puntato sul cambiamento. Cambiamento che, per noi, non può non passare dal recupero dell'identità industriale di questa regione, dalla quale poi puntare verso lo sviluppo". Lo ha detto, intervistato da Adnkronos/Labitalia, il presidente di Confindustria Umbria, Antonio Alunni, commentando la vittoria di Donatella Tesei alle elezioni regionali in Umbria.  

Secondo Alunni, è proprio dall'industria "che discende tutto il resto, come gli investimenti infrastrutturali, e anche quelli negli altri settori economici". "Ma l'effetto moltiplicatore dell'industria - avverte - non ce l'ha nessun altro settore produttivo, è innegabile, e questo è il primo punto su cui a nostro parere la nuova giunta dovrà intervenire". 

E, secondo Confindustria, per far ripartire l'industria nella regione, sarà necessario investire "in formazione lavoro, nell'internazionalizzazione, nella crescita dimensionale delle aziende". "Tesei ha avuto una fortissima legittimazione popolare, questo può aiutarla a mettere in campo subito misure incisive su questi punti", conclude.