Umbria, Appendino: surreale attacco ad alleanza M5s-Pd

Umbria, Appendino: surreale attacco ad alleanza M5s-Pd

Roma, 28 ott. (askanews) – “Buon lavoro alla neogovernatrice che è stata eletta con una grande affluenza e con un dato significativo quindi evidentemente ha la fiducia e le auguro buon lavoro nell’interesse della Regione e dell’Italia. Trovo surreale l’attacco alla coalizione, concentrarsi sul tema dell’alleanza, se sia giusta o meno, non è in discussione. Mi sembra che si sta guardando il dito e non la luna. Il punto non è con chi ci siamo alleati, ma che Salvini e Meloni sono forti e rappresentano dei bisogni a cui si deve cercare di dare una risposta”. Lo ha detto la sindaca di Torino, Chiara Appendino, sull’esito delle elezioni regionali in Umbria.

“Bisogna lavorare sui temi per fare in modo che le persone non si sentano escluse”, ha aggiunto la sindaca di Torino. “Non a caso, mi sento di dire, noi su Torino stiamo lavorando sul Moi (ex villaggio olimpico, ndr) con un modello nostro, stiamo lavorando sui campi rom, stiamo lavorando sul suk, sul trasferimento di Vi Carcano. Credo che il punto sia raccogliere e accogliere direi bisogno che evidentemente oggi non sentono risposte”.

“Alleanza sì o alleanza no, il tema – ha concluso Appendino – è quanto è forte il centrodestra in Umbria e in tutta Italia. E quindi che bisogni rappresenta il centrodestra a cui noi, che siamo chiamati a governare, abbiamo il dovere di dare risposte. Ci dobbiamo interrogare soprattutto su questo”.