Umbria Cinema Festival, a Todi tra incontri e passione

·3 minuto per la lettura
featured 1516375
featured 1516375

Roma, 21 set. (askanews) – Conclusa, con grande successo sotto ogni aspettativa, la prima edizione dell’UMBRIA CINEMA FESTIVAL, il festival realizzato da Umbria Film Commission, la nuova fondazione istituita nel marzo 2021 e presieduta dal regista Paolo Genovese, dalla Regione Umbria e dal Comune di Todi, in collaborazione con Beryllium.

L’obiettivo, raggiunto, era quello di rappresentare un momento di sintesi per tutta la filiera del cinema italiano, attraverso la realizzazione di un evento di alto profilo in grado di portare i protagonisti del nostro cinema in una delle regioni più belle d’Italia, l’Umbri

Paolo Genovese:

“E’ un festival di arte ma è soprattutto un festival di incontri, perchè penso che il senso di un festival sia sì vedere film ma soprattutto incontrare chi fa i film. E’ un modo per fare cultura del cinema e per far innamorare le persone del cinema. Soltanto parlando con gli attori, le attrici, gli sceneggiatori, e vedere quanto amore, quanto lavoro, quanta dedizione c’è ci può far venir voglia di seguire i loro progetti e soprattutto di farlo al cinema perchè penso rimanga il posto più bello dove farsi raccontare una storia”.

Moltissimi gli ospiti coinvolti e protagonisti nei luoghi più importanti e suggestivi della cittadina umbra: dalla Piazza del Popolo alla Sala del Consiglio di Palazzo del Capitano, fino al Cinema Nido dell’Aquila. Come Luca Barbarossa, che ha presentato il suo romanzo, Non perderti niente edito da Mondadori:

“Todi così come l’Umbria è un polo culturale importante che ha basato sull’incontro di varie provenienze la propria identità, sono venuto ad imparare questo concetto non certo ad insegnarlo, però è un bel modo questo di far incontrare le persone e di farle uscire dalla comfort zone che è diventato il nostro divano, con televisori sempre più grandi, impianti sempre più sofisticati. Abbiamo mille scuse per non uscire dalla nostra abitazione. Ma non è così, il cinema nasce per essere condiviso nelle sale, e anche la musica nasce per essere portata dal vivo davanti alle persone”.

Cinema comunque grande protagonista, con una selezione di film italiani usciti tra il 2020 e il 2021, ed un premio speciale, intitolato ad uno dei maggiori interpreti del mondo dello spettacolo recentemente scomparso, Gigi Proietti, che per questa prima edizione è stato assegnato ad un commosso Enrico Brignano.

E si guarda già alla prossima edizione, considerando la prima di fatto una prova generale di un evento di ancora maggior portata. Come conferma Paola Agabiti, Assessore alla programmazione europea, bilancio e risorse umane e patrimoniali. Turismo, cultura, istruzione e diritto allo studio della Regione Umbria:

“Questa è una edizione zero ma ha tutte le potenzialità per poter organizzare un evento importantissimo nel 2022. Siamo molto soddisfatti, un evento di grandissio profilo. L’Umbria terra di incontro? Sì, l’Umbria è vocata all’incontro, alla cultura alla musica, al cinema. Aspetti quasi in simbiosi, e in questa terra si vive in simbiosi con il territorio circostante. E questa è anche una occasione per poter far vivere e scoprire ai tanti visitatori le bellezze che questa regione può offrire”.

Dai tanti personaggi presenti e premiati al Festival, da Christian De Sica, Michela Cescon, Gianluca Iodice, Fortunato Cerlino, Cristina Magnotti, messaggi di affetto per l’Umbria e per Todi, sempre più al centro della cultura regionale e nazionale. Guardando ancora avanti. Claudio Ranchicchio, Assessore alla Cultura del Comune di Todi:

“Todi era già famosa per la cultura però la cultura accompagnata alla sostenibilità, alla vivibilità, alla qualità della vita ha permesso nel tempo e ne abbiamo avuto conferma in questi giorni, di farla scegliere a tanti personaggi del mondo del cinema, della tv, della cultura, dello spettacolo, oltre a semplici imprenditori che si vogliono rilassare nei week end, come sede delle loro case o di seconde abitazioni. Quindi il futuro ci fa ben sperare e siamo al lavoro per migliorare di anno in anno”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli