Umbria, Conte: non ha senso idea che il voto pesi su sorti governo

Bar

Roma, 18 ott. (askanews) - Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha negato la valenza politica nazionale delle elezioni in Umbria. Nel corso della sua conferenza stampa a Bruxelles, rispondendo a una domanda sulle possibili conseguenze che le elezioni locali possono avere sulla maggioranza parlamentare e sul Governo, il premier ha detto: "No, direi di no. E' un test regionale, lei si riferisce all'Umbria. Ogni regione ha la sua importanza, ma parliamo di 800mila abitanti: una grande provincia, la provincia di Lecce. Pensare che le sorti del governo siano appese a una competizione territoriale non ha molto senso".