Umbria, Defr 2020-2022: sì del Consiglio regionale

red/Rus

Roma, 17 set. (askanews) - L'Assemblea legislativa dell'Umbria con 11 voti a favore (PD, SeR, Misto Art 1), 6 contrari (Misto-Ricci Presidente/IC, Forza Italia, Misto Fiorini per l'Umbria, Lega, M5S) ha approvato la risoluzione di accompagnamento che recepisce i contenuti del Documento di economia e finanza regionale 2020-2022. L'Aula ha anche approvato un emendamento alla risoluzione (firmato da M5S, Pd, Misto Art 1, Ser) che impegna la Giunta a "mettere in campo tutte le misure possibili per contrastare la povertà, la disoccupazione, la disabilità, i problemi degli anziani. Per creare valore sociale, economico, ambientale e culturale in una logica inclusiva ed equitativa".

Il Defr 2020-2022 ha una formulazione più sintetica rispetto agli altri anni, limitata all'individuazione delle azioni di fine legislatura e alla descrizione delle principali attività avviate nel 2019 che sconfineranno nel 2020. Il documento consente la predisposizione del Bilancio regionale di previsione, evitando il rischio dell'esercizio provvisorio per il 2020, lasciando la definizione delle scelte strategiche di carattere pluriennale alla prossima Giunta. Lo scenario di riferimento: secondo Banca d'Italia dell'Umbria i fattori strutturali che frenano lo sviluppo dell'economia locale sono la bassa produttività del lavoro e il contenuto grado di innovazione delle imprese. C'è stato un aumento dei livelli occupazionali.(Segue)