Umbria, fondo prestiti 1 mln euro per discoteche e sale da ballo

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 giu. (askanews) - La Giunta regionale dell'Umbria, su proposta dell'assessore allo Sviluppo economico Michele Fioroni, ha approvato oggi i criteri per l'istituzione del Fondo prestiti Re Start 93. Stanziato 1 milione di euro per sostenere il settore delle discoteche, sale da ballo e simili, fortemente colpito dall'emergenza Covid-19.

La misura consiste in un finanziamento agevolato di 10.000 euro con preammortamento ad un anno, ammortamento a 2 anni e tasso di interesse dello 0,5%. Una quota pari al 50% del finanziamento, e comunque per un importo massimo pari a 5000 euro, è concesso a fondo perduto a coloro che abbiano sostenuto costi nel corso dell'anno 2021. Il fondo è destinato alle imprese danneggiate dall'emergenza Covid-19 e che abbiano codice Ateco prevalente 93.29.1.

"Il settore dell'intrattenimento - afferma l'assessore Michele Fioroni - è stato fortemente penalizzato dall'emergenza Covid-19. In particolare, il mondo delle discoteche e delle sale da ballo, in quanto luoghi di socialità e aggregazione, ha conosciuto chiusure prolungate imposte dal necessario distanziamento sociale e ancora oggi non ha prospettive certe di riapertura".

"Il Fondo Re Start 93 - spiega l'assessore - vuole essere uno strumento di supporto al settore, un sostegno in questa delicata fase di ripartenza, una misura che possa rispondere alle esigenze di liquidità delle imprese danneggiate dalla crisi economica conseguente alla pandemia".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli