Umbria, Lucidi: sconfitta scontata, patto civico M5S-Pd resti

Bar

Roma, 28 ott. (askanews) - "La sconfitta era un risultato abbastanza scontato per noi, ma il patto civico con il Pd (nelle elezioni regionali in Umbria, ndr) deve rimanere in piedi. I numeri ci dicono che è un buon esperimento". A sostenerlo, in controtendenza con la posizione espressa in nottata dal Blog delle stelle, è il senatore umbro del M5S Stefano Lucidi, intervistato dalla Stampa.

A giudizio dell'esponente stellato "il trend delle ultime elezioni a Perugia, Terni e Spoleto, vinte dal centrodestra, indicava già questa direzione. Il distacco, anche se ampio, conferma che l'esperimento del patto civico era finalizzato ad arginare un fenomeno e a proporre un'alternativa, piuttosto che a preservare i singoli partiti. Se come coalizione riusciamo ad affermarci intorno al 35 per cento, possiamo essere soddisfatti".

Luigi Di Maio è meno convinto di lei, gli domanda l'intervistatore. "Chiudere la porta adesso non servirebbe a nulla. Stare all'opposizione per noi, ormai, deve essere considerato un incidente elettorale. Stiamo costruendo una classe dirigente di livello che può e deve continuare a governare per fare il bene del Paese", replica Lucidi.