Umbria, Psi: sconfitta netta, centrosinistra abbandoni tatticismi

Pol/Bac

Roma, 28 ott. (askanews) - "La sconfitta in Umbria è netta e non ammette appelli. L'antisalvinismo che ha cementato le forze del Governo nazionale non basta per recuperare la fiducia dell'elettorato. Anzi. Occorrono proposte e progetti chiari, per dare risposte concrete alle esigenze delle persone: dopo i risultati dell'Umbria non è più tempo per il centrosinistra di tatticismi politici". Così il segretario del Psi, Enzo Maraio, commenta i risultati delle elezioni regionali in Umbria con un post sulla sua pagina di Facebook.

"Ci tornano in mente tutte le perplessità che hanno accompagnato il sostegno al nuovo Governo sin dal suo concepimento. Ma oggi è troppo semplice ricordarlo e non serve. Bisogna cambiare passo e, per il bene del centrosinistra, il Pd o ritorna a dialogare con i suoi naturali alleati ricostruendo una coalizione vera, con parole chiare e programmi concreti, o - aggiunge - ci attenderanno altre sconfitte alle prossime elezioni regionali, a maggior ragione se si dovesse ritenere non più proponibile l'alleanza con i 5 stelle".

Per quanto riguarda noi socialisti - conclude Maraio - la strada maestra resta il lavoro sulla nostra identità, che va alimentata, ovunque possibile, con liste autonome di partito".