All’Umbria quasi 17 milioni per l’inclusione sociale

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 11 mag. (askanews) - Esprime soddisfazione l'assessore alla Salute e alle Politiche sociali della Regione Umbria, Luca Coletto, per l'assegnazione da parte del ministero del Lavoro e Politiche sociali, Direzione generale per la Lotta alla Povertà e la programmazione sociale, di 16 milioni 970 mila 500 euro per interventi legati al Pnrr e volti a favorire l'inclusione sociale.

Le iniziative finanziate in Umbria sono 27 e sono progettate dalle Zone sociali con il coordinamento della Regione che ne garantisce la conformità con la programmazione regionale. Di questi 7 sono progetti per le Famiglie e minori (1.480.500) a sostegno della capacità genitoriali, 3 progetti sono dedicati alla prevenzione salute degli operatori sociali a rischio burn out operatori (630.000), 2 progetti per l'autonomia degli anziani non autosufficienti (4.920.000), 3 progetti per favorire le dimissioni anticipate, ovvero per evitare ospedalizzazioni delle persone sole che potrebbero continuare le cure a domicili (990.000), 10 progetto per l'autonomia delle persone con disabilità (7.150.000), 1 progetto per contrastare la povertà estrema Housing (710.000), 1 progetto per la Povertà estrema Cento servizi (1.090.000).

Le risorse - afferma l'assessore - permetteranno di potenziare un sistema di interventi a favore delle famiglie e delle persone vulnerabili che, in particolare in questi anni caratterizzati dalla pandemia, sono state esposte a rischio di esclusione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli