Umbria, Salvini: da palazzi del potere partono minacce telefoniche

Luc

Roma, 17 ott. (askanews) - "Partono da alcuni palazzi del potere telefonate minacciose e ricattatorie che rappresentano la fase del crollo dell'impero: se non mi voti perdi l'appalto, perdi il potere. Se le ultime cartucce sono 'mi raccomando non votate Tesei altrimenti arrivano i nazisti, i razzisti, gli alieni' siamo alla fase finale, al crollo". Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, durante la conferenza stampa a sostegno della candidata del centrodestra alle regionali in Umbria Donatella Tesei.

"Il bello - ha aggiunto Salvini - comincia il 28 ottobre: i bambini umbri segneranno questa data come una nuova festa comandata, la festa di liberazione dell'Umbria da 50 anni di sinistra".