Umbria, Sereni: errore bocciare definitivamente alleanza Pd-M5s

Pol-Afe

Roma, 30 ott. (askanews) - "La sconfitta in Umbria, per quanto non inattesa, è cocente". Lo scrive sul suo blog la vice ministra degli Esteri Marina Sereni.

"Non abbiamo capito - aggiunge - quanto fosse forte la domanda di cambiamento e di discontinuità e, in particolare negli anni della crisi, non abbiamo colto il malessere sociale".

Riguardo il dibattito nazionale sulle elezioni umbre, Sereni osserva: "L'alleanza tra noi e il M5S non è stata metabolizzata da una parte dell'elettorato, soprattutto ma non solo 5S. Riconoscere autocriticamente tutto questo è un segno di maturità, farne discendere il 'mai più alleanze' rappresenta invece un errore politico. Andare divisi rende più convincenti rispetto ad una coalizione di destra a guida leghista che si presenta forte ed unita? Se non si riesce a delineare un'alternativa, escludere la possibilità di una alleanza simile a quella che governa a livello nazionale non è una scelta saggia".

"Questo governo ha senso se riesce a creare un clima di fiducia nel Paese. Per il Pd questo governo è senza alternative, se fallisce c'è solo il voto. Ed è per questo che ci sentiamo impegnati per fare il meglio possibile con spirito unitario e costruttivo. Ma - conclude Sereni - non possiamo essere i soli a scegliere questa cifra".