Umbria, Veneto Vivo: Repubblica delle Autonomie contro popolismo

Bnz

Venezia, 28 ott. (askanews) - "Dalla sempre più verde Umbria arriva forte un messaggio: la maggioranza malcontenta dei cittadini chiede di cambiare il sistema e vota chi sembra più credibile per farlo. Un messaggio che va ben oltre il voto regionale e assume una dimensione nazionale ed europea. Serve un progetto alternativo al populismo sovranista e nazionalista, che tanto bravo è a raccogliere il malcontento quanto poco a risolvere i problemi strutturali che ne stanno alla radice. Esso si chiama federalismo". Lo afferma Simonetta Rubinato, presidente dell'associazione Veneto Vivo, commentando il risultato delle elezioni regionali umbre.

"Lo Stato - aggiunge - deve occuparsi dei luoghi che si sentono lasciati indietro con politiche di sviluppo differenziate e rafforzando le comunità locali, restituendo loro poteri e risorse per valorizzare il loro potenziale economico e i diversi talenti dei territori, così da rispondere al bisogno delle persone di contare e insieme di essere protette", ha concluso Rubinato.