Un 27enne ha chiesto al ragazzino di colpire il suo rivale in amore

·1 minuto per la lettura
Carabinieri
Carabinieri

Nella serata di venerdì 2 aprile, un ragazzino di 12 anni, incaricato da un parente, ha sparato ad un uomo di 31 anni a Chiarini di Montichiari, in provincia di Brescia. L’uomo al momento non è più in pericolo di vita.

12enne spara ad un uomo

La vittima di questo agguato al momento è ricoverato in prognosi riservata agli Spedali Civili di Brescia, ma per non è più in pericolo di vita. I carabinieri hanno trovato e sequestrato l’arma e sottoposto a fermo nel carcere di Brescia il parente di 27 anni. La sparatoria è avvenuta in via Santa Scolastica, nella frazione di Chiarini. Secondo la ricostruzione, un ragazzo di 27 anni avrebbe incaricato il 12enne per colpire il suo rivale in amore. I due avevano avuto un forte litigio per questioni sentimentali. Il 27enne ha dato al ragazzino una pistola calibro 22, detenuta illegalmente.

L’arma, nei giorni scorsi, è stata ritrovata dai carabinieri della compagnia di Desenzano coordinati dalla procura di Brescia, con matricola abrasa e sprovvista di numero di serie. Il minorenne, che non sarebbe imputabile visto che per lui è prevista la presunzione assoluta di incapacità, dovrà rispondere insieme al 27enne delle accuse di tentato omicidio, ricettazione e detenzione illegale di arma clandestina. I militari stanno continuando ad indagare per riuscire a capire l’esatta dinamica di quanto accaduto e il movente di questo agguato, che per il momento sembra di natura sentimentale.