Un 27enne di Brugherio è a processo per un reato presunto in danno di una 17enne fragile

Pillola del giorno dopo offerta ad una minore fragile
Pillola del giorno dopo offerta ad una minore fragile

Orrore in provincia di Monza, dove un giovane seduce una minorenne e le offre la pillola del giorno dopo. Un 27enne di Brugherio è a processo per un reato presunto in danno di una 17enne fragile a cui avrebbe offerto anche “centocinquanta euro per due rapporti”. L’imputato aveva conosciuto la ragazza su un sito online di incontri.

La seduce e le offre la pillola del giorno dopo

Il Giorno spiega che la vittima è una 17enne fragile, “ospite di una comunità protetta per minori monzese per via del suo passato di abusi da parte di un vicino di casa e di difficoltà per l’assenza del padre e problemi con la madre”. Il 27enne adesso è imputato in aula per induzione alla prostituzione di minorenni in un processo presso il Tribunale di Monza. Il reato s’intende commesso ad agosto del 2018: la ragazza, allora 17enne, era tornata oltre l’orario consentito in comunità e ad accompagnarla era stato un uomo alla guida di una Mercedes.

I soldi nascosti dietro il bidet in comunità

Un educatore della comunità aveva visto i due baciarsi ed era intervenuto, facendo presente all’accompagnatore che la ragazza aveva solo 17 anni. A quel punto l’operatore aveva preso la targa della vettura, poi la scoperta: la ragazza aveva nascosto 150 euro dietro il bidet del bagno. Da lì ad allertare la polizia ed innescare l’indagine che è sfociata nel dibattimento di questi giorni era stata questione di ore.