Un 30enne residente a Caltanissetta è stato denunciato dalla vittima e preso dai carabinieri

Violenza domestica a Caltanissetta
Violenza domestica a Caltanissetta

In Sicilia un uomo picchia la compagna davanti alla figlia piccola e le rompe un braccio, è stato arrestato. I media spiegano che un 30enne residente a  Caltanissetta è stato denunciato dalla vittima e preso in custodia dai carabinieri. La donna ha deciso di mettere per iscritto tutte le violenze subite a partire dal 2019. E sulla scorta di quella denuncia la procura ha chiesto ed ottenuto dal Gip Santi Bologna la custodia cautelare per un uomo di 30 anni, originario di Foggia ma residente a Caltanissetta.

Picchia la compagna davanti alla figlia piccola

Secondo quanto si apprende il 30enne avrebbe non solo “offeso e umiliato la donna davanti alla figlia minorenne”,  ma l’avrebbe anche picchiata più volte con calci e pugni. Tutto questo fino ad un episodio chiave: in una specifica occasione l’offender sarebbe arrivato a fratturare l’avambraccio della donna. La vittima perciò si è rivolta ai carabinieri “mostrando anche le foto dei lividi lasciati sul suo corpo dal compagno”.

Afferrata per i capelli con la bimba in braccio

Quelle violenze si sarebbe consumate anche in presenza del padre della vittima. E il genitore avrebbe raccontato che una volta il giovane l’aveva presa per i capelli mentre teneva la figlioletta in braccio. A quel punto e con l’ordinanza in mano gli uomini dell’Arma hanno arrestato il giovane, che sarà difeso dall’avvocato Potito Marucci del foro di Foggia.