Un 54enne prende l'attrezzo e lo usa per ferire il 32enne pretendente albanese della ragazza

Infilza con un forcone il fidanzato della figlia
Infilza con un forcone il fidanzato della figlia

Arriva dall’Umbria la vicenda di un padre che infilza il fidanzato della figlia con un forcone: “Non sei adatto a lei”. Secondo i media territoriali un 54enne prende l’attrezzo e lo usa per ferire il 32enne pretendente albanese della ragazza. “Vieni, ti sbudello. Vieni, vieni che oggi ti ammazzo, oggi ammazzo anche te, vieni davanti alla mia porta che ti ammazzo”. Le discussioni fra i due, anche violente, c’erano già state e alla fine l’indagato ha preso l’attrezzo da lavoro e lo ha infilzato.

Infilza il fidanzato della figlia con un forcone

E come ha ricostruito Perugia Today in precedenza era stato “proprio il 32enne a ferire il suocero con un colpo di pala”. Per questi fatti accaduti a Città di Castello nel 2020 e censiti dai carabinieri in questi giorni si è aperto il processo con i due uomini imputati. Per il padre c’è un’accusa di lesioni personali aggravate e non di tentato omicidio. Gli atti dicono che “avrebbe preso a calci e a pugni il fidanzato della figlia infilzandogli la mano con un forcone, oltre che colpendolo con lo stesso”.

“Suocero e genero” decisamente violenti

La vittima “ha riportato un trauma contusivo al dorso con frattura scapola sinistra, ferita avambraccio sinistro e ferita penetrante palmo sinistro”. Dal canto suo il “genero” è indagato anch’egli per minacce e lesioni. Una volta arrivò a casa del suocero urlando: “Ora te la faccio pagare, prima o poi ti uccido, con me finisce male, vedrai ora cosa ti succede, oggi ci scappa il morto, sarà un giorno di sangue”. Poi aveva colpito il 54enne con una pala.