Un 57enne ha creato scompensi nel nosocomio che si rifiutava di prenderlo in carico perchè in salute.

·1 minuto per la lettura
minaccia ospedale caricabatterie
minaccia ospedale caricabatterie

Un uomo di 57 anni ha creato dei problemi nell’Ospedale San Carlo di Milano dove per giorni ha provato a farsi ricoverare, ma veniva costantemente rigettato dalla struttura in quanto considerato un soggetto in salute. All’ennesimo rifiuto il 57enne ha pensato di calcare ulteriolmente la mano minacciando di far saltare in aria l’ospedale con un caricabatteire.

Minaccia di far saltare l’ospedale con il caricabatterie

L’uomo è stato arrestato dalla polizia con le accuse di danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Stando al racconto dettagliato fornito dalle forze dell’ordine, intorno alle 14:30 di lunedì 10 gennaio il 57enne sarebbe stato visitato nel reparto di psichiatria dell’ospedale di via Pio II, ma i dottori non avrebbero riscontrato la presenza di patologie.

La minaccia di far saltare in aria l’ospedale con il caricabatterie

Una volta dimesso, come era tra l’altro già avvenuto in altri casi, il 57enne è tornato alla carica ed ha iniziato a prendere a pugni il citofono del reparto fino a distruggerlo. È in questo momento che l’uomo ha cercato di intimorire i medici facendo credere loro di essere pronto a far esplodere il nosocomio se non gli fosse stata data la possibilità del ricovero.

57enne minaccia di far saltare l’ospedale con il caricabatterie

L’uomo nascondeva tra le mani un oggetto che lo stesso faceva passare per un detonatore. In realtà si trattava di un power bank, un caricabatterie, identificato dagli agenti intervenuti sul posto che non con poca facilità hanno immobilizzato e arrestato l’uomo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli