Un 70enne si sente male sugli scogli e muore, poi la corrente lo trasporta in uno stabilimento

·2 minuto per la lettura
Uno scorcio della zona del Lido
Uno scorcio della zona del Lido

Macabra scoperta al Lido di Venezia, dove un cadavere è stato trovato nella mattinata di ieri, 21 giugno nei pressi dei “Murazzi”. I primi elementi raccolti indicherebbero che l’uomo sia morto mentre raccoglieva molluschi. E sulle cause oggettive della morte gli inquirenti pensano ad un malore fatale. La vittima, fanno sapere le agenzie, è il 70enne Achille Vianello. L’uomo, secondo le prime informazioni, era residente in zona e pare che fosse solito recarsi sull’arenile per cercare molluschi, il che avrebbe fatto collegare, per ora in maniera solo ipotetica, la sua morte con la decisione di assecondare ancora una volta la sua abitudine. La zona del Lido, luogo di aneddotica e al più di piccoli contenziosi, per qualche ora è diventato invece teatro di un dramma.

Cadavere al Lido Venezia: raccoglieva molluschi ma poi si è sentito male

Il ritrovamento del corpo dell’anziano è stato effettuato giusto all’altezza dell’hotel Excelsior. Quasi davanti alla struttura, in prossimità del mare, ci sono infatti delle scogliere particolarmente “vocate” alla raccolta dei mitili, molluschi ricercatissimi e molto apprezzati in tutta Italia, nonché spesso oggetto di clamorosi sequestri. Sul posto, dopo il ritrovamento, sono sopraggiunti i carabinieri, che hanno provveduto ad ascoltare gli autori del ritrovamento.

Cadavere al Lido di Venezia, fatale la passione per i molluschi: il ritrovamento del corpo

La salma di Vianello infatti è stata trasportata dalla corrente per alcune decine di metri, fino ad arenarsi in prossimità di uno stabilimento balneare dove alcuni bagnanti mattinieri hanno intravisto il corpo mosso dalla risacca. Il ritrovamento è avvenuto intorno alle 10.30 del mattino e il cadavere del 70enne è stato recuperato dai Vigili del Fuoco e dagli operatori del Suem, il Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza.

Cadavere al Lido di Venezia: morto mentre raccoglieva molluschi, cause del decesso da certificare

Dai primi accertamenti sembra che il malore che avrebbe stroncato Vianello lo abbia colto sugli scogli, poi l’uomo sarebbe precipitato in acqua dove la corrente ne avrebbe trasportato il corpo ormai privo di vita all’altezza del lido dove poi è stato avvistato tra lo sconcerto e l’orrore dai bagnanti. Sono in corso accertamenti ulteriori sul luogo presunto dell’incidente e la magistratura sta decidendo se affidare il corpo al dolore dei congiunti o se procedere con un esame tanatologico che certifichi definitivamente l’ipotesi del malore occorso al povero 70enne raccoglitore di mitili.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli