Un 72enne residente a Vicenza perde l’equilibrio su un sentiero e muore sotto gli occhi della moglie

L'elisoccorso in azione
L'elisoccorso in azione

Tragedia della montagna in Trentino, dove nella giornata di oggi, 1 giugno, è morto  un escursionista precipitato per 100 metri. I media che hanno lanciato la notizia spiegano che la vittima, un 72enne residente a Vicenza, avrebbe perso l’equilibrio su un sentiero ed è morto sotto gli occhi atterriti della moglie che è rimasta fortemente traumatizzata dall’orrore che i suoi occhi hanno dovuto vedere. L’escursionista vicentino è morto dopo essere precipitato nel vuoto per un centinaio di metri lungo il sentiero di cima Cavallazza.

Trentino morto escursionista precipitato a valle

La zona dove si è verificata la tragedia si trova ad una quota di 2.120 metri. Per la precisione si tratta della sella sul passo Rolle, in Trentino. A dare l’allarme dopo il volo lungo il dirupo è stata la stessa donna che, traumatizzata, è riuscita a chiedere aiuto al Soccorso alpino. Gli operatori radio hanno immediatamente fatto alzare in volo l’elicottero con a bordo l’equipe medica d’emergenza.

L’arrivo dei soccorsi e le manovre vane

Una volta che il mezzo ad ala rotante ha raggiunto il luogo dove giaceva il 72enne il team sanitario ha provato in tutti i modi a rianimare l’uomo, ma per lui non c’è stato nulla da fare. Cima Cavallazza non è affatto un quadrante facile ed è facile che si verifichino incidenti anche gravi o con esito estremo: nel 2020 passo Rolle aveva fatto un’altra vittima, il 65enne fotografo di Tesero Silvano De Marco.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli