Un agente della polizia locale ha scritto un post di denuncia

·2 minuto per la lettura
Defibrillatore
Defibrillatore

Davide, un agente della polizia locale di Novate Milanese, comune in provincia di Milano, ha scritto un post su Facebook che denuncia l’ennesimo furto di un defibrillatore pubblico da strada. Le sue parole sono piene di rabbia nei confronti di chi, ancora una volta, ha privato la comunità di uno strumento che può salvare delle vite.

Il post del poliziotto

Mi rivolgo a te che ha compiuto questo sacrilegio: verrà forse un giorno in cui un tuo caro starà male e avrà bisogno proprio di quello strumento” ha scritto Davide su Facebook. L’agente ha voluto denunciare l’ennesimo furto di un defibrillatore, in modo molto duro, quasi brutale, per far capire che quel gesto potrebbe costare delle vite. “Nessun rispetto per la vita altrui. pero che quando un tuo caro starà male sarà poi proprio salvato da quell’apparecchio che tu così malvagiamente hai deciso di sottrarre per un lucro personale” ha continuato Davide, scrivendo il post sul gruppo social “Sei di Novate Milanese Se…“. Le sue parole hanno ottenuto più di un centinaio di commenti e condivisioni.

Tantissimi cittadini hanno condiviso il pensiero dell’agente della polizia locale, visto anche che non si tratta del primo furto. “In quei momenti spero che la paura e il terrore ti facciano davvero capire la gravità di ciò che hai fatto e spero che il tuo caro venga salvato proprio da quell’apparecchio” ha continuato, sempre duramente, Davide, nella speranza di far riflettere colui che ha rubato quello strumento così importante. “Se mi stai leggendo, ripara il tuo errore e restituisci immediatamente ciò che hai rubato forse solo così potrai riscattarti” ha scritto, infine, l’agente, invitando il ladro a meditare sul suo gesto e cercare di rimediare all’errore commesso.