In un anno creati 300 mila posti di lavoro in meno

Nei primi due mesi dell'anno l’occupazione dipendente regolare ha complessivamente ristagnato: il saldo tra le posizioni attivate e quelle giunte al termine è infatti rimasto all’incirca sugli stessi livelli del 2020. È quanto emerge da una rilevazione congiunta del ministero del Lavoro e dalla Banca d’Italia. abr/mrv/red