Un anno di pandemia visto dai capitreno e macchinisti di Trenord

"Non ci siamo mai fermati, fortunati ad avere contribuito"