“Un anno di zapping e di streaming”, la guida del Moige

featured 1620444
featured 1620444

Roma, 20 giu. (askanews) – Presentata alla Camera dei Deputati “Un anno di zapping e di streaming”, la guida mediatica con le pagelle del meglio e il peggio di Web, social e TV (tradizionale e on demand) dell’ultima stagione, redatta dall’Osservatorio Media del Movimento Italiano Genitori (Moige) che ha analizzato 300 prodotti, valutandoli in ottica family friendly.

Un’edizione speciale quella di quest’anno, non solo per il ritorno in presenza dell’evento, dopo due anni di premiazioni digitali, ma anche per il rinnovamento della guida che cambia nome da “Un anno di zapping e di like” a “Un anno di zapping e di streaming”, con inserimento di social network monitorati come Tik-tok.

“Ormai i contenuti audiovisivi, le informazioni, l’intrattenimento passa non solo per le reti tradizionali ma anche per il web – spiega Elisabetta Scala, Vicepresidente MOIGE -. Abbiamo dunque cercato di rappresentare tutto questo per aiutare i genitori nella scelta dei programmi insieme ai loro figli. Purtroppo in un panorama sempre più vasto è difficile scegliere e avere consapevolezza e capacità, senso critico nella scelta dei programmi, e questo diventa sempre più fondamentale. Questo vuole essere la guida per le famiglie”.

Sono circa 300 i prodotti esaminati: 28 i programmi valutati di qualità da vedere con tutta la famiglia in grado di offrire buone potenzialità educative, e che sono stati premiati; 67 quelli positivi, che abbiano contenuti validi e interessanti a una buona forma tecnica, 66 quelli qualitativamente buoni senza elementi inappropriati, 29 quelli giudicati senza particolare rilievo in positivo o in negativo, 11 quelli scadenti e 6 assolutamente bocciati.

Premiata, per il programma di cucina su La7 “L’ingrediente perfetto”, Maria Grazia Cucinotta nei panni della mamma di famiglia, alle prese con ricette semplici e facili da replicare. “Il cucinare non è soltanto cucinare, ma è riunire la famiglia, condividere, stare insieme – dice Maria Grazia Cucinotta – invitare il proprio compagno e i propri figli a fare una cosa insieme. Io sono cresciuta con mia madre che ci faceva cucinare con lei. La tecnologia non è il nemico ma non deve invadere la nostra vita: i nostri scambi di emozione devono restare umani e non solo tecnologici”.

Per il programma “The Band” e per aver riportato in tv la musica dal vivo, premiato anche Carlo Conti. “Bisogna avere uno spirito critico: capire se è la cosa giusta, se quello che nostro figlio dovrebbe o no vedere. Ciascuno di noi deve essere genitore nel fare televisione”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli