Un bigliettino scritto a mano ingiunge ai protagonisti del sesso “urlato” di moderare gli ardori

·2 minuto per la lettura
Il biglietto ritrovato a Frascati
Il biglietto ritrovato a Frascati

Tiene banco a Frascati, vicino Roma, la vicenda della coppia focosa per cui è scattato l’avviso “bonario” del condominio a ché i protagonisti evitino urla notturne durante le ore di passione. Il biglietto, scritto a mano con penna blu e con una punteggiatura esclamativa finale perentoria, recita così: “E’ altamente immorale, nonché (fonte di) disturbo alla quiete pubblica, fare sesso come cani in calore alle 4.00 del mattino per ore intere”.

Coppia focosa, avviso del condominio: “In futuro evitate di urlare”

Poi la chiosa: “Chiedo di evitare per le volte future, grazie!”. Ma dove è comparso il bliglietto? Nell’androne di un condominio, per accasarsi subito dopo in tutto il web dopo che il giornalista locale Fabio Polli aveva scherzosamente rilanciato la vicenda. I commenti, per lo più salaci, si sono moltiplicati e la notizia è diventata virale. Ecco come Polli introduceva il suo ritrovamento del biglietto nell’adrone “galeotto”, chiosando ovviamente con ironia la faccenda e al tempo stesso blindandola in punto di privacy: “Messaggio trovato stamattina sul muro di una abitazione del centro storico di Frascati”.

Perentorio avviso del condominio alla coppia focosa: la notizia fa il giro del web

E poi. “Per gli interessati comunicazioni solo in privato, previo bonifico 100 euro, se volete sapere via e portone. Tutelare la privacy è doveroso”. Inutile dire che la notizia aveva fatto gola anche al Messaggero, nella persona di Tiziano Pompili che ha dato menzione delle numerose reazioni social alla gustosa new. E nelle ore scorse Polli, dalla sua pagina Facebook, è tornato sull’argomento e sul tema degli amanti focosi: “Stamattina il quotidiano Il Messaggero, con un articolo di Tiziano Pompili, ha ripreso la vicenda degli amanti focosi di Frascati che ieri è esplosa in città dopo la pubblicazione su questo profilo del piccante aneddoto. Dagospia, il sito di Roberto D’Agostino, non poteva certamente farsela sfuggire e ora la vicenda assume dimensione nazionale”.

Il dilemma irrisolto per la coppia focosa sotto avviso del condominio: sesso senza freni o rispetto per il prossimo?

E la chiosa di Polli è stata questa: “Torna il vecchio dilemma: per una coppia che vive in spazi urbani e condominiali dove d’estate, con le finestre aperte, è difficile proteggere la privacy, è lecito amoreggiare senza freni o si deve sempre rispettare la sensibilità altrui? Viva il sesso e viva l’amore sempre e comunque o serve discrezione?”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli