Un carabiniere salva una bambina che stava soffocando grazie alla manovra di Heimlich

·1 minuto per la lettura

AGI - Poteva avere conseguenze tragiche l'incidente che si è verificato al parcheggio dell'ospedale di Sciacca. Un carabiniere libero dal servizio ha udito le urla di aiuto di una donna che aveva in braccio la figlia di 5 anni in preda a una crisi respiratoria. Il militare, accorgendosi che la bambina presentava sintomi di asfissia e intuendo che potesse avere ingerito qualcosa che le ostruiva le vie respiratorie, ha preso in braccio la bambina e le ha praticato la manovra di Heimlich grazie alla quale la piccola è riuscita ad espellere un lecca lecca che le si era incastrato in gola.

Subito dopo la bambina ha cominciato a rianimarsi. La madre, una donna di 32 anni residente a Sciacca, si è poi lasciata andare ad un pianto liberatorio abbracciando il carabiniere che probabilmente aveva salvato la vita di sua figlia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli