Un "Cash Mob" etico sul valore del lavoro dei giovani

·3 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - "Il valore del lavoro dei giovani" è il titolo del VI Cash Mob Etico di Fim Cisl e NeXt Nuova Economia per Tutti APS, organizzato il 12 luglio a Roma presso l'Università degli Studi Guglielmo Marconi nella sede di Palazzo Colonna, a partire dalle 15.

Attraverso lo strumento del Voto col Portafoglio, si "premiano" le imprese virtuose e sostenibili sul piano non solo ambientale, ma anche sociale. Aziende che rispettando il lavoro, i lavoratori e i consumatori hanno scelto e scelgono ogni giorno di essere responsabili delle proprie produzioni. Uno strumento, quello del Voto col Portafoglio, che la Fim Cisl ha inserito anche all'interno del proprio Statuto, come moderna forma di lotta.

Questa VI edizione mette il focus sui giovani e in particolare sul valore dei giovani nel lavoro.

Per il Segretario generale della Fim Cisl Roberto Benaglia, "la pandemia, se ancora ce ne fosse bisogno, ci ha mostrato la fragilità della nostra società e delle nostre economie. Solo insieme possiamo superare questi momenti di crisi. I giovani sono quelli che maggiormente stanno pagando un prezzo alto. Siamo, nonostante la ripresa di questo secondo trimestre dell'anno, l'unico Paese UE con disoccupazione giovanile a due cifre. Un problema che va assolutamente assunto come prioritario e non risolto. Non possiamo permetterci di avere questi tassi di disoccupazione giovanile, specie nel Mezzogiorno del Paese. Ci troviamo nel bel mezzo di tre transizioni: tecnologica, ambientale e migratoria, che hanno proprio il loro epicentro nel lavoro. I giovani non possono essere l'anello debole, ma quello trascinante della ripresa: investire su una formazione utile e politiche attive che facciano concretamente incontrare domanda e offerta superando la dicotomia Stato-Regione sono alcune delle cose da fare. Da parte nostra, come sindacato, attraverso la contrattazione nazionale e aziendale abbiamo realizzato importanti accordi e messo in campo strumenti utili a questo. Con il Cash Mob Etico di NeXt vogliamo rafforzare e costruire le risposte contrattuali e di politiche per il lavoro, che possano creare buone opportunità di occupazione giovanile. Il segnale che lanciamo è che investire sui giovani conviene alle imprese sane che vogliono guardare con fiducia a una crescita duratura. Per la Fim Cisl è tempo di una staffetta generazionale che trasferisca le competenze e le abilità dai padri ai figli, dando centralità alle tutele, alla crescita e al riconoscimento del lavoro dei giovani".

"Per affrontare le grandi sfide globali che abbiamo di fronte - dichiara Leonardo Becchetti, co-fondatore di NeXt e docente dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata - come le pandemie e l'emergenza climatica, c'è bisogno di una grande alleanza tra imprese responsabili, cittadinanza attiva e istituzioni, capaci con regole intelligenti di indirizzare il sistema economico verso uno sviluppo sostenibile e socialmente, e ambientalmente.

Il Cash Mob Etico - continua Becchetti - è un evento che ci aiuta a capire che il mercato siamo noi cittadini. Siamo la domanda e dobbiamo imparare a utilizzare il potere del nostro Voto col Portafoglio, per premiare imprese più sostenibili e stimolare l'innovazione in questa direzione. Ce lo chiede anche l'Agenda 2030 delle Nazioni unite - conclude il docente di economia politica - che nel Goal 12 parla di consumo e risparmio responsabili".

(ITALPRESS).

sat/com

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli