Un caso positivo su cinque riguarda la mutazione

·1 minuto per la lettura
Covid
Covid

I nuovi contagi di Coronavirus stanno preoccupando moltissimo. Molte Regioni, soprattutto nella parte centrale dell’Italia, stanno affrontando la presenza della nuova variante Covid, ovvero quella inglese. Sono scoppiati diversi focolai ed è stata scoperta la positività a questa mutazione.

Variante inglese in Italia

In questo momento in Italia i numeri dei contagi da Coronavirus sono in crescita e in particolar modo in alcune Regioni iniziano a fare molta paura. Secondo un’indagine condotta dalle Regioni, che hanno inviato al ministero e all’Istituto superiore di sanità i risultati dei test realizzati dal 3 e il 4 febbraio, è emerso che un caso di Covid su cinque in Italia risulta essere positivo alla variante inglese. L’aumento dei contagi sta preoccupando anche perché potrebbe creare dei problemi alla campagna vaccinale, già rallentata dai ritardi delle consegne.

L’esito di questa ricerca condotta dalle Regioni ha svelato un dato medio molto alto, anche se ci sono forti variazioni in base alle varie Regioni. La variante inglese sta circolando soprattutto nel centro del Paese, ovvero tra Umbria, Marche, Abruzzo, Emilia e Toscana, che hanno delle percentuali superiori alla media. Il centro Italia sta affrontando questa nuova ondata di contagi da variante inglese e sta cercando di contenere il più possibile la sua diffusione, chiudendo scuole, stabilendo regole più restrittive e in alcuni casi optando per nuove zone rosse. Sono stati, inoltre, partiti degli studi per capire se i vaccini sono realmente efficaci contro questa variante, che sembra avere un tasso di contagio molto più alto e veloce.