Un caso sospetto portato dalla Cecchignola allo Spallanzani

Una delle persone messe in quarantena nella cittadella militare della Cecchignola dopo il rientro da Wuhan sarà portata allo Spallanzani "a scopo precauzionale". Lo ha annunciato il direttore sanitario dell'istituto per le malattie infettive della capitale, Francesco Vaia, che ha detto di aver ricevuto comunicazione dal Ministero della Salute. "La seconda persona che verrà portata dalla città militare Cecchignola a scopo precauzionale è una donna" ha detto Vaia, "Quando arriver da noi saremo in grado di comunicarvi le sue condizioni". 

"Tra i 56 rimpatriati da Whuan, una donna con sola congiuntivite, sebbene negativa al test di nuovo coronavirus 2019-nCoV, è stata trasferita, a titolo precauzionale, all'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma per ulteriori accertamenti" si legge nella nota del ministero della Salute.