Un ciclone si abbatterà sulla Sicilia e sulla Calabria: ecco cos'è Medicane

·1 minuto per la lettura
Nubifragio_Catania
Nubifragio_Catania

Il ciclone Medicane sta per abbattersi sul sud Italia. Malcapitate spettatrici saranno la Sicilia e la Calabria, regioni in cui è già scattata l’allerta.

Ciclone Medicane nel sud Italia: di cosa si tratta

La parola “Medicane” deriva dalla fusione di “Mediterranean” e “Hurricane”, ed è il nome che si è dato a questo ciclone, fenomeno tipico del Mediterraneo, che ha però molte caratteristiche simili ai grandi cicloni tropicali. I venti, che potrebbero arrivare ai 120 chilometri orari, contribuiranno ad alzare le onde del mare fino ai 4 o 5 metri vicino alle coste italiane. Non è il primo fenomeno simile che accade in Italia, ci fu anche il precedente del ciclone “Numa”, che si abbattè nel 2017 nel Salento.

Ciclone Medicane nel sud Italia: le città più a rischio

Le città più a rischio sono Catania, devastata dal maltempo negli ultimi giorni, Ragusa, Messina e Sicracusa. Insomma tutta la Sicilia orientale è in piena allerta, con la Protezione Civile che sta già lavorabdo alacremente per mettere in sicurezza la zona. “Noi siamo pronti, stiamo facendo il possibile. Vedremo cosa accadrà domani e dopodomani e poi verificheremo” parole di Fabrizio Curcio, capo della Protezione Civile.

Ciclone Medicane nel sud Italia: come si sta preparando Catania

A Catania è già in vigore l’ordinanza del sindaco Pogliese, scuole, uffici pubblici e negozi rimarranno chiusi in questi giorni. È già stato deliberato anche lo stato di emergenza regionale, atto propedeuco alla richiesta di stato di allerta nazionale che potrà essere validato dal Governo di Roma.

LEGGI ANCHE: Chi era Paolo Grassidonio, il volontario della Protezione Civile morto nel nubifragio di Catania

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli