Un comunicato dei due organismi ribadisce anche il "fermo sostegno all'Ucraina ed al suo popolo"

Sostegno del G7-Nato alla Polonia per i razzi sul suo territorio
Sostegno del G7-Nato alla Polonia per i razzi sul suo territorio

Riunione notturna congiunta e “pieno sostegno” di G7 e Nato alla Polonia, con un comunicato dei due organismi ribadisce anche il “fermo sostegno all’Ucraina ed al suo popolo”. Ecco alcuni stralci del documento diffuso stanotte: “Condanniamo i barbari attacchi missilistici che la Russia ha perpetrato martedì su città e infrastrutture civili ucraine”. Tutto questo mentre proseguoni i contatti fra stati maggiori per definire la natura del “raid”.

“Pieno sostegno” di G7 e Nato alla Polonia

E ancora: “Abbiamo discusso dell’esplosione avvenuta nella parte orientale della Polonia, vicino al confine con l’Ucraina. Offriamo il nostro pieno sostegno e assistenza alle indagini in corso in Polonia. Siamo d’accordo di rimanere in stretto contatto per determinare i passi successivi appropriati man mano che le indagini procedono”.

“Russia responsabile di sfacciati attacchi”

Il comunicato congiunto dei leader del G7 e della Nato diffuso dall’Unione Europea prosegue: “Ribadiamo il nostro fermo sostegno all’Ucraina e al popolo ucraino di fronte alla continua aggressione russa, nonché la nostra costante disponibilità a ritenere la Russia responsabile dei suoi sfacciati attacchi alle comunità ucraine”. Tutto questo “anche mentre il G20 si riunisce per affrontare le più ampie conseguenze della guerra. Esprimiamo tutti le nostre condoglianze alle famiglie delle vittime in Polonia e Ucraina”.