Un detenuto è fuggito per la seconda volta dall'ospedale

·1 minuto per la lettura

AGI - “Evasione bis di un detenuto, ormai evidentemente specialista della fuga, dal reparto psichiatrico dell'ospedale Sandro Pertini di Roma: è riuscito nel pomeriggio di oggi a eludere la sorveglianza degli uomini di Polizia penitenziaria di scorta e a darsi alla macchia, dopo che già era evaso, sempre dall'ospedale Pertini, il 12 ottobre scorso", quando "era stato prontamente rintracciato e riassicurato alla giustizia".

A rendere noto il fatto è il segretario del sindacato Uilpa penitenziari, Gennarino De Fazio, che aggiunge: "Non conosciamo ancora l'esatta dinamica dell'evento e non sappiamo valutarne le cause, ma certamente anche questo accadimento è fortemente sintomatico dello stato patologico del sistema penitenziario di cui noi abbiamo fatto più volte la diagnosi e persino suggerito la terapia, ma rispetto al quale non si hanno risposte dalle istituzioni preposte, in questo caso rappresentate dalla politica, dal ministero della Giustizia e dal Governo”. 

Ora “confidiamo che il fuggiasco - conclude il sindacalista - anche in questa circostanza possa essere presto ripreso, ma in ogni caso ciò non cancellerà l'accaduto e, soprattutto, non farà svanire i pesantissimi e persistenti problemi carcerari, ivi compresi quelli correlati alla gestione dei detenuti infermi di mente, che vanno urgentemente affrontati e condotti a soluzione". 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli