Un finto avvocato tenta di truffare un 57enne per 14mila euro ma la vittima chiama il 112

·1 minuto per la lettura
I carabinieri sventano una truffa
I carabinieri sventano una truffa

Una frase allarmata e professionale al contempo: “Sono l’avvocato di suo figlio, lo hanno arrestato”, ma i Carabinieri arrestano lui dopo che la vittima aveva intuito che si trattava di un raggiro. Un raggiro per il quale un finto avvocato ha tentato di truffare un 57enne per 14mila euro ma la vittima ha chiamato il 112 e lo ha fatto smascherare. La frase esca per un 57enne di Saviano, in provincia di Napoli, era stata: “Buonasera, sono l’avvocato di suo figlio. I carabinieri lo hanno arrestato e per uscire dal carcere servono 14mila euro“.

“Sono l’avvocato si suo figlio, lo hanno arrestato”

Dopo essersi qualificato in maniera così professionale il truffatore ha chiesto la somma secondo il consolidato canovaccio di una truffa che mette in tacca di mira soprattutto anziani. Il 57enne infatti, che aveva letto di simili tentativi di truffa e che era stato messo in guardia anche dalle campagne di sensibilizzazione promosse del comando provinciale Carabinieri di Napoli, è stato pronto.

I militari in borghese all’appuntamento

Appena finita la telefonata con “l’avvocato” ha chiamato i carabinieri veri, non quelli che avevano “arrestato” il figlio. E quando il truffatore si è presentato all’appuntamento sotto casa per prelevare la somma ha trovato gli uomini dell’Arma che, appostati in borghese, lo hanno bloccato, denunciato per tentata truffa e ristretto ai domiciliari in attesa delle decisione del Gip.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli