Un fotografo del battaglione Azov pubblica il suo lavoro prima di essere catturato

Un fotografo del battaglione Azov pubblica il suo lavoro prima di essere catturato

"Questo è tutto. Ringrazio Azovstal per il riparo - il luogo della mia morte e della mia vita", ha scritto Dmytro ‘Orest’ Kozatsky in un post su Instagram la scorsa settimana.

Il combattente del battaglione Azov ha reso pubbliche gratuitamente le foto scattate dall'acciaieria di Azovstal, chiedendo che venissero diffuse il più possibile. Alcuni di questi scatti che mostrano la situazione dei componenti del battaglione, in particolare quelli feriti, sono diventati virali.

"In ogni caso, mentre sarò prigioniero vi lascio le mie foto. Proponetele a mio nome per qualsiasi premio o concorso giornalistico. Se vinco qualcosa, sarò molto contento di ricevere la notizia una volta liberato. Grazie a tutti per il supporto. A presto", ha scritto.

Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/battaglione Azov
Un soldato del battaglione Azov sotto un raggio di luce nell'acciaieria Azovstal. Maggio 2022 - Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/battaglione Azov
Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/battaglione Azov
Una signora ucraina si scalda nel fuoco dell'acciaieria Azovstal. Maggio 2022 - Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/battaglione Azov

Non si sa ancora molto del destino dei combattenti dell'acciaieria di Azovstal dopo la loro evacuazione, cominciata lunedì, in territori non controllati dagli ucraini.

Kiev ha detto che l'obiettivo è di liberarli nell'ambito di uno scambio di prigionieri con la Russia. Era l'unico modo per salvargli la vita, hanno dichiarato ufficiali ucraini.

Dmytro Kozatsky/battaglione Azov
Un soldato del battaglione Azov in piedi sulle rovine dell'acciaieria Azovstal. Maggio 2022 - Dmytro Kozatsky/battaglione Azov
Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/Azov
Uncombattente Azov con una mano amputata in un ospedale improvvisato all'interno dell'acciaieria Azovstal durante il suo assedio. Maggio 2022 - Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/Azov
Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/battaglione Azov
Un soldato ferito del battaglione Azov riceve le cure in un ospedale improvvisato nell'acciaieria Azovstal durante il suo assedio. Maggio 2022 - Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/battaglione Azov
Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/Azov
Un soldato ferito del battaglione Azov riceve le cure in un ospedale improvvisato nell'acciaieria Azovstal durante il suo assedio. Maggio 2022 - Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/Azov
Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/battaglione Azov
Componenti del battaglione Azov si scaldano attorno al fuoco durante l'assedio all'acciaieria di Azovstal. Maggio 2022 - Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/battaglione Azov
Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/battaglione Azov
Dmytro ‘Orest’ Kozatsky fotografato all'interno dell'acciaieria Azovstal durante l'assedio dell'esercito russo. Maggio 2022 - Dmytro ‘Orest’ Kozatsky/battaglione Azov

Denys Prokopenko, comandante del battaglione Azov, ha detto lo scorso venerdì in un video di aver ricevuto un ordine dal comando militare superiore di desistere dalla difesa di Mariupol. Ha detto anche che i soldati feriti erano già stati evacuati dall'acciaieria, e che i corpi senza vita dei combattenti erano stati portati via dall'impianto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli