Un francobollo e un documentario celebrano i 75 anni della Iuc

Ape
·2 minuto per la lettura

Roma, 13 nov. (askanews) - Venerdì 20 novembre, alle ore 11.30, dall'Aula multimediale della Sapienza Università di Roma, si terrà la cerimonia e videoconferenza in occasione dell'emissione del francobollo celebrativo per il 75mo anniversario dell'Istituzione Universitaria dei Concerti (Iuc). Dopo l'introduzione del Rettore della Sapienza Eugenio Gaudio, il Presidente della Iuc Rinaldo Gentile illustrerà le motivazioni che hanno determinato il prestigioso riconoscimento. Seguiranno l'apposizione di un bollo figurativo del primo giorno di emissione e la proiezione in prima assoluta di "In Ascolto", docufilm di Benedetto Sanfilippo sulla storia dell'Istituzione, prodotto da Iuc in collaborazione con il Labs (Laboratorio Audiovisivo per lo Spettacolo) della Sapienza Università di Roma. Ospiti della cerimonia i rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico e di Poste Italiane. L'evento, organizzato dal Centro Sapienza Crea della Sapienza Università di Roma, sarà moderato dal prof Franco Piperno, direttore del Crea e delegato del Rettore per le iniziative artistiche e culturali. "Nel 1945 - spiega il presidente della Iuc Rinaldo Gentile - dopo la fine della seconda guerra mondiale, un gruppo di studenti della Sapienza decise di fondare l'Istituzione Universitaria dei Concerti, con l'intento di far ricominciare a girare il mondo dello spettacolo e la fruizione della cultura e degli spettacoli dal vivo per i giovani, studenti e non. "Ora a distanza di 75 anni di attività, di crescita e di soddisfazioni, il mondo della cultura e dello spettacolo è in una situazione per certi versi simile a quella del 1945, la Iuc però ora è affermata e grande. "Lo stesso intento di fornire cultura e "musica seria " che aveva spinto quel gruppo di studenti della Sapienza a fondare l'Istituzione, ora spinge la stessa Istituzione a garantire e a tutelare la ripresa della normale fruizione della cultura. In un momento così difficile per il mondo dello spettacolo e della cultura in generale, ricevere un attestato di stima importante come questo, e poter celebrare con le Istituzioni della Repubblica Italiana e con La Sapienza il compimento di 75 anni di storia e di cultura sono per noi non solo un'altra enorme soddisfazione, ma anche una fonte di consapevolezza. La consapevolezza che la Iuc, forte di questo nuovo traguardo, continuerà a fare il possibile per aiutare il mondo dello spettacolo e della cultura a tornare ai livelli che gli spettano."