Un gesto in occasione della Giornata internazionale dei bambini scomparsi

·2 minuto per la lettura
Torre di Ligny
Torre di Ligny

Il 25 Maggio 2021 è stata la Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi. In occasione di questa giornata la Torre di Ligny a Trapani si è illuminata di verde, colore che rappresenta la speranza, per stringersi intorno alla famiglia di Denise Pipitone.

Denise Pipitone, l’iniziativa di solidarietà di Trapani

Denise Pipitone è scomparsa da Mazara del Vallo nel settembre 2004. Una storia che è tornata sotto i riflettori, con nuovi indagati e la continua speranza dei suoi genitori di poterla presto riabbracciare. L’amministrazione comunale di Trapani, nella giornata internazionale dei bambini scomparsi, ha deciso di aderire all’iniziativa di solidarietà e vicinanza nei confronti della famiglia della piccola. Un modo per far sentire a Piera Maggio e Pietro Pulizzi tutta la vicinanza della cittadina, che attende insieme a loro il ritorno a casa della piccola Denise Pipitone. Le indagini stanno andando avanti e la speranza di poter ritrovare la bambina, ormai cresciuta, è sempre più forte.

Denise Pipitone, la Torre di Ligny a Trapani si è illuminata di verde

Nella serata di ieri, 25 maggio 2021, intorno alle ore 20.30, si è tenuto un momento di raccoglimento insieme alle associazioni componenti la locale Consulta da poco istituita dal Comune di Trapani. Un gesto di grande vicinanza nei confronti della famiglia di Denise Pipitone. Un’iniziativa voluta dal vice sindaco Abbruscato, in cui è stata illuminata di verde la Torre di Ligny di Trapani. Si sono accese le luci di palazzo d’Alì “a voler rimarcare la necessità di non abbassare il livello di attenzione sulla vicenda Pipitone nella speranza di un lieto fine“. Il colore verde è stato scelto perché rappresenta la speranza, quella che la famiglia di Denise non ha mai perso nel corso di questi 17 anni.

Denise Pipitone: le indagini continuano

Le indagini sul caso della scomparsa di Denise Pipitone vanno avanti senza sosta, grazie anche all’attenzione che si è puntata sulla vicenda. Dopo la rivelazione dell’iscrizione nel registro degli indagati di Anna Corona e Giuseppe Di Battista è stato rivelato, sempre in televisione a Mattino5, che potrebbero esserci altre persone indagate. Le indagini sembrano essere ripartite dalle incongruenze che hanno caratterizzato questo caso, nella speranza di trovare nuovi indizi. La lettera anonima ricevuta dall’avvocato Frazzitta ha svelato elementi molto importanti per le indagini.