A “Un giorno da pecora” su Rai Radio1 il virologo ribadisce che onde di risalita sono molto probabili

Fabrizio Pregliasco
Fabrizio Pregliasco

Sull’andamento del Covid in autunno Fabrizio Pregliasco è netto: “Torneremo a 150mila casi al giorno, pianificare le restrizioni”. Ospite a “Un giorno da pecora” su Rai Radio1 il virologo milanese ribadisce che onde di risalita sono praticamente certe. Ha detto Pregliasco: “Mi aspetto delle onde di risalita di Covid in autunno e inverno. Torneremo a più di 100mila contagi al giorno, anche 150mila”. Il docente all’Università Statale di Milano ha poi precisato: “Ora ci troviamo in una buona situazione. Direi però che bisogna pianificare possibili restrizioni da gestire e comunicare, considerando che il virus sta circondando abbondantemente”.

Pregliasco: “Torneremo a 150mila casi al giorno”

E il virologo ha anche citato un esempio pratico di cui tener conto: Pregliasco infatti ha invitato a monitorare con attenzione il comportamento dei virus anche in zone del pianeta dove la possibilità che riprendesse vigore pareva remota. Ha chiosato perciò Pregliasco: “Ricordiamoci quello che è successo in Australia, dove oltre a Covid con l’inverno agostano si è fatta vedere abbondantemente anche l’influenza”.

Scuola e lavoro gli “incentivi d’autunno”

“Considerando poi le condizioni ambientali tipiche della scuola come pure delle attività lavorative, i consueti sbalzi termici e le nuove varianti di Sars-CoV-2 che potranno anche emergere, dobbiamo almeno immaginarci un rialzo”. Perciò “adesso il messaggio deve essere di tranquillità ma sarà poi fondamentale stringere in caso di necessità. Lo stesso Istituto superiore di sanità nelle raccomandazioni ha previsto l’eventualità di uno scenario di maggiori restrizioni”.