Un gruppo di uomini attacca un veicolo delle forze dell’ordine e si vede arrivare addosso il Bope

Operatori Bope con armi e droga sequestrate
Operatori Bope con armi e droga sequestrate

Violentissimo scontro narcos-polizia in Brasile con un bilancio drammatico: almeno sei morti e cinque feriti in una favela nella regione settentrionale di Rio de Janeiro. Lo storico è scarno ma illuminante: un gruppo di uomini ha attaccato un veicolo delle forze dell’ordine e si è visto arrivare addosso il Bope, il che di solito significa guai molto seri per chiunque.

Scontro narcos-polizia in Brasile, attacco agli artificieri

Lo scontro armato tra trafficanti di droga e agenti di polizia che ha provocato almeno sei morti e cinque feriti ha avuto inizio quando un gruppo di criminali, per cause al vaglio degli investigatori, ha attaccato un veicolo della polizia della squadra artificieri. L’attacco si è verificato nei pressi della baraccopoli di Manguinhos e pare sia stato innescato dalla decisione di quel team di minare alcune nicchie in cui erano custoditi armi e droga.

Arriva il Bope e sono guai per tutti

A quel punto via radio contro i narcos sono arrivati agenti di rinforzo ed è partito lo scontro a fuoco due, violentissimo. I media spiegano che due uomini che avrebbero partecipato all’attacco sono stati arrestati dalla polizia, che ha sequestrato droga, sei pistole e vari caricatori. Ad intervenire due team del Battaglione delle Operazioni Speciali della Polizia, il famigerato Bope che solitamente opera con una potenza di fuoco ed una spregiudicatezza di ingaggio quasi sempre clamorosamente intense.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli