Un marocchino irregolare che violentava la moglie è stato espulso dall'Italia

Foto: AGF

AGI - Un marocchino di 60 anni, irregolare e con precedenti penali, è stato portato presso il Centro di permanenza per i rimpatri (Cpr) di Torino in attesa dell'espulsione dall'Italia. L'uomo, al quale è stato più volte negato il permesso di soggiorno perla sua pericolosità sociale e contro il quale sono stati emessi diversi provvedimenti di espulsione sia del prefetto di Milano che di quello di Pavia, ha  maltrattato la moglie per vent'anni con vessazioni fisiche e morali.

L'uomo avrebbe in diverse occasioni afferrato con forza la moglie e minacciato: "se non fai quello che voglio ti ammazzo". L'ha costretta con la forza a subire rapporti sessuali, fatti per i quali è stato condannato a 5 anni e 4 mesi di carcere.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli